Tu sei qui

Ford
Mustang Fastback
Fastback GT V8 289

€ 63.000

Km40000
Data07/1967
Potenza340 CV (250 KW)

TipologiaEpoca

CarburanteBenzina

CambioManuale
GaranziaNo
Colore carrozzeriaNero Pastello
Marce4
Trazioneposteriore
Cilindri8
Cilindrata6390 cc
Peso1840 Kg
CarrozzeriaCity car
Posti4
Porte2
Veicolo commerciale No
Veicolo danneggiatoNo
IVA deducibileNo
Prezzo trattabile

DESCRIZIONE

FORD MUSTANG FASTBACK GT V8 289

Ford Mustang Fastback GT V8 289, una rarità, può essere definta la mamma nobile di Shelby conosciuta grazie al film Fuori in 60" come Eleanor.
La vettura in questione è appartenuta a un collezionista privato per circa 10 anni, che l'ha custodita e curata nel migliore dei modi, è infatti una vettura Matching Number con Registro Storico.
Le modifiche apportate sono l'introduzzione di 4 Freni a Disco, Carburatore Holley e Impianto Stereo.

No Proposte perditempo o proposte strampalate!
Storia:
La presentazione della Mustang coincise perfettamente con la prima ondata della generazione dei cosiddetti Baby Boomers, cioè di quei giovani nati subito dopo la fine della seconda guerra mondiale. Questi giovani si affacciavano sul mondo del lavoro in un contesto di un'economia forte. A questa generazione nessun costruttore di automobili aveva pensato e pertanto non esistevano modelli di auto indirizzati specificatamente a loro. Fu Iacocca ad identificare questo settore del mercato e a proporre loro una vettura giovane e sofisticata. Quando Iacocca propose la sua nuova vettura si trovò di fronte una direzione, con al vertice Robert McNamara, poco propensa ad imbarcarsi in una nuova rischiosa avventura. Iacocca però perseverò ed ottenne il via libera per la produzione alla metà del 1962. Gli vennero concessi 18 mesi per progettare e realizzare la vettura che sarebbe divenuta la Mustang. La chiave di volta di questo successo fu data dalla decisione di utilizzare il maggior numero possibile di componenti meccaniche già prodotte dalla Ford. Per quanto riguardava il design della vettura ci si basò sul manuale interno spingendo al massimo la tecnologia produttiva dell'epoca. Fu utilizzata anche, all'epoca, la nuova tecnologia che permetteva di ottenere superfici vetrate curve con assenza di distorsioni.Anche il lancio pubblicitario della Mustang fu un grande successo. La vettura venne presentata al New York Fair il 17 aprile del 1964. La risposta del pubblico fu enorme ed immediata e si verificò un quasi terremoto in tutte le concessionarie Ford del paese, tanto che nel solo primo giorno di vendita furono raccolti ordini per 22.000 esemplari. La versione base doveva essere costituita da una vettura hardtop sulla quale sarebbe stato montato un motore a sei cilindri in linea. La cilindrata di questa unità motrice era di 2,8 L (170in3) con 105 hp (78 kW).Il design della Mustang ricevette molti riconoscimenti e premi. Il suo muso lungo, che ricordava la Lincoln Continental, il suo abitacolo corto e un tocco di stile internazionale che faceva pensare alle Ferrari le valsero nel 1964 il prestigioso premio quale Motor Trend Car of the Year e, prima vettura a riceverlo, il premio Eccellenza nel design proposto dalla Tiffany. Nello stesso anno la Mustang fu anche la pace-car alla 500 miglia di Indianapolis. I motori erano 6 cilindri in linea da 4,2 L (260in3),da 164 Hp (122 kW) o un motore da 4,7 L (289in3) da 210 hp (157 kW). Dal 1964 divenne disponibile la versione K-Code da 271 hp (202 kW) del motore. Verso la fine del 1965 divennero disponibili, sempre a richiesta, i freni a disco anteriori. Furono poi aggiunti dei pacchetti specificatamente rivolti agli interni, Interior Decor Group o Pony Interior.  Due erano le tipologie di carrozzeria disponibili: decappottabile e hardtop. Fu con il model year 1965, cioè dopo soli cinque mesi dalla presentazione del modello, che vennero introdotti i primi importanti cambiamenti. per prima cosa venne rivista la gamma dei motori disponibili. Venne tolto il 2,8 L (170in3) che fu sostituito da un 3,3 L (200in3) che forniva 120 hp (89 kW) a 4.400 giri al minuto. Con questo modello ci fu anche il passaggio, avvenuto su tutta la produzione Ford, dai generatori a corrente continua (DC) Dinamo a quelli a corrente alternata (AC) Alternatore e venne introdotto anche il nuovo pacchetto optional GT, o ad alte prestazioni, nel quale erano compresi sia il precedente pacchetto HiPo che altre componenti. Questo kit era disponibile con i motori da 200 e da 225 hp e con tutte le tipologie di carrozzeria. dal cabrio, soft top, hard top e coupé. Il modello 1966 della Mustang vide l'introduzione di modifiche minori. Il modello 1967 fu il primo a subire delle riprogettazioni importanti e che vide l'ingresso nella gamma del motore Big block V8. Il modello che funse da base per l'introduzione di questo motore fu quello dotato del 4.7 L. Su questa vettura venne montato il motore a V da 6,4 L (391in3) che forniva 320 hp (239 kW), già montato sulla Ford Thunderbird. Con il model year 1968 venne introdotto il motore Supercobra da 6,5 L. Venne usata una versione limitata a 335 hp (250 kW) e non quella originale da 410 hp (305 kW).
alVolante non si assume alcuna responsabilità sull’esito delle transazioni e sul loro contenuto.
Per difenderti dalle truffe, leggi QUI.